VISITA BIOMECCANICA

con analisi della pedalata e posizionamento in bicicletta

IN COSA CONSISTE

La visita biomeccanica valuta e ottimizza:

  • postura in bicicletta

  • dinamica della pedalata

agendo su:

  • fisico dell’atleta

  • assetto della bici

  • tecnica di pedalata

È importante prendere in considerazione ognuno di questi aspetti per ottenere dei risultati concreti e duraturi.

QUALI SONO I BENEFICI

Con la visita biomeccanica si può ottenere:

  • miglioramento della performance

  • aumento della potenza espressa sui pedali

  • miglioramento dell’efficienza di pedalata

  • aumento del comfort

  • prevenzione degli infortuni da sovraccarico

Ciascuno di questi vantaggi potrà essere più o meno marcato in funzione degli obbiettivi dell’atleta.

A CHI È UTILE

Chiunque può trarre vantaggi dalla visita biomeccanica:

  • ciclisti agonisti (dal professionista all’amatore)

  • triathleti

  • cicloturisti

  • cicloviaggiatori

Ogni persona vive la bicicletta a modo suo e può avere obbiettivi differenti. Non esiste in assoluto una “corretta posizione in bici”, ma la miglior posizione in bici per una specifica persona, sulla base delle sue caratteristiche corporee e degli obbiettivi che vuole raggiungere.

COME AVVIENE

Valutazione iniziale

Un corretto posizionamento in bicicletta deve innanzi tutto partire da un’accurata valutazione del fisico dell’atleta.

Dunque la valutazione iniziale prevede:

  • anamnesi

  • valutazione posturale

  • test funzionale della mobilità articolare

  • valutazione dell’estensibilità muscolare

biomeccanica valutazione iniziale
rilevamento misure bici

Rilevamento delle misure della bici

Dopo aver valutato il fisico dell’atleta, bisogna conoscere le caratteristiche tecniche della sua bicicletta. Si procede quindi al rilevamento delle misure dell’assetto, ovvero:

  • altezza sella

  • arretramento sella

  • distanza sella-manubrio

  • dislivello sella-manubrio

  • forma e larghezza della sella

  • larghezza del manubrio

  • lunghezza delle pedivelle

Rilevamento delle misure della bici

Dopo aver valutato il fisico dell’atleta, bisogna conoscere le caratteristiche tecniche della sua bicicletta. Si procede quindi al rilevamento delle misure dell’assetto, ovvero:

  • altezza sella

  • arretramento sella

  • distanza sella-manubrio

  • dislivello sella-manubrio

  • forma e larghezza della sella

  • larghezza del manubrio

  • lunghezza delle pedivelle

rilevamento misure bici

Valutazione della simmetria

Poiché in bicicletta il nostro corpo compie dei piccoli movimenti secondari per assecondare la pedalata, è molto importante analizzarli nel dettaglio; infatti eventuali asimmetrie possono alterare in modo significativo la biomeccanica della pedalata, esponendo l’atleta ad un maggior rischio d’infortuni.

Vengono quindi valutati:

  • oscillazione del bacino

  • movimento del rachide lombare

  • oscillazione delle spalle

  • movimento del rachide dorsale

  • allineamento del capo

biomeccanica simmetria
biomeccanica allineamento

Allineamento degli arti inferiori

Per ottimizzare la forza di spinta sui pedali e ridurre al minimo il rischio di sovraccarico alle articolazioni è importante che la flesso/estensione degli arti inferiori avvenga su un asse biomeccanico predefinito.

Qualora ciò non avvenisse è fondamentale saper discriminare se il problema deriva da uno scorretto posizionamento in bicicletta o da una problematica funzionale a livello del corpo dell’atleta.

Allineamento degli arti inferiori

Per ottimizzare la forza di spinta sui pedali e ridurre al minimo il rischio di sovraccarico alle articolazioni è importante che la flesso/estensione degli arti inferiori avvenga su un asse biomeccanico predefinito.

Qualora ciò non avvenisse è fondamentale saper discriminare se il problema deriva da uno scorretto posizionamento in bicicletta o da una problematica funzionale a livello del corpo dell’atleta.

biomeccanica allineamento

Video-analisi della pedalata

Il miglior metodo per analizzare la pedalata è in dinamica. In questo modo si riescono a scomporre le varie fasi della pedalata e misurare gli angoli articolari per verificare se rientrano nei range consigliati dalla letteratura scientifica. Dopodiché questi angoli saranno fondamentali al momento di correggere la vostra posizione in bicicletta.

Vengono quindi valutati gli angoli di:

  • ginocchio

  • caviglia

  • anca

  • bacino

  • busto

  • spalla

  • gomito

  • polso

biomeccanica analisi pedalata
biomeccanica trattamento

Trattamento osteopatico BFD

Qualora durante la valutazione venisse riscontrata un’alterazione della biomeccanica della pedalata attribuibile a dei blocchi funzionali, si procede con il trattamento osteopatico, con l’obbiettivo di ripristinare la corretta biomeccanica articolare, riequilibrare la postura e ripristinare la corretta simmetria nel movimento.

Tutto questo ha lo scopo di “ripulire” il corpo dell’alteta da tutte le problematiche funzionali accumulatesi nel tempo, prima di procedere con il vero e proprio posizionamento in bicicletta.

Trattamento osteopatico BFD

Qualora durante la valutazione venisse riscontrata un’alterazione della biomeccanica della pedalata attribuibile a dei blocchi funzionali, si procede con il trattamento osteopatico, con l’obbiettivo di ripristinare la corretta biomeccanica articolare, riequilibrare la postura e ripristinare la corretta simmetria nel movimento.

Tutto questo ha lo scopo di “ripulire” il corpo dell’alteta da tutte le problematiche funzionali accumulatesi nel tempo, prima di procedere con il vero e proprio posizionamento in bicicletta.

biomeccanica trattamento

Posizionamento delle tacchette

La posizione delle tacchette è di fondamentale importanza per la biomeccanica della pedalata.

I parametri su cui si agisce sono:

  • avanzamento/arretramento

  • lateralità

  • rotazione

  • tilt

regolazione tacchette bicicletta
bicicletta regolazione assetto

Ottimizzazione dell’assetto

Sulla base delle valutazioni fatte in precedenza si modificano i vari parametri dell’assetto della vostra bici, in modo da adattarla alle vostre caratteristiche fisiche ed al vostro stile di pedalata. Ogni variazione sarà con voi valutata con l’obbiettivo di raggiungere la massima efficienza, comodità e rendimento per il vostro fisico.

Si agisce su:

  • altezza della sella

  • arretramento della sella

  • inclinazione della sella

  • altezza del manubrio

  • lunghezza dell’attacco manubrio

  • rotazione del manubrio

  • posizione delle leve dei freni

Ottimizzazione dell’assetto

Sulla base delle valutazioni fatte in precedenza si modificano i vari parametri dell’assetto della vostra bici, in modo da adattarla alle vostre caratteristiche fisiche ed al vostro stile di pedalata. Ogni variazione sarà con voi valutata con l’obbiettivo di raggiungere la massima efficienza, comodità e rendimento per il vostro fisico.

Si agisce su:

  • altezza della sella

  • arretramento della sella

  • inclinazione della sella

  • altezza del manubrio

  • lunghezza dell’attacco manubrio

  • rotazione del manubrio

  • posizione delle leve dei freni

bicicletta regolazione assetto

Report e indicazioni finali

Alla fine della visita biomeccanica riceverete un report con tutte le misurazioni e le correzioni effettuate. Verrete inoltre istruiti su come migliorare ulteriormente alcuni aspetti della vostra postura in bicicletta e della vostra tecnica di pedalata.

A distanza di un mese vi verrà richiesto di fornire un feedback sulla nuova posizione, in modo da valutare assieme eventuali ulteriori modifiche.

biomeccanica indicazioni

“La pedalata è espressione dell’interazione tra il corpo dell’atleta e la sua bicicletta. Per modificarla devi conoscere e saper agire su entrambi.”

Marco Savattero

Cosa stai aspettando? Prenota subito la tua visita biomeccanica!

Prezzo della Visita Biomeccanica

150
  • Durata della visita: 2h30′